CNEL – proposta di un codice unico dei CCNL

DiAdmin

CNEL – proposta di un codice unico dei CCNL

Ebiten
Logo Ebiten

Contrattazione collettiva nazionale di lavoro e cooperazione amministrativa con INPS e parti sociali: sono questi i punti fondamentali contenuti nelle proposte di legge approvate dallo CNEL e presentate dal presidente Tiziano Treu. Si propone, in particolare, la predisposizione di un codice unico dei CCNL, con l’obiettivo di razionalizzare l’attività di archiviazione e l’istituzione del Comitato nazionale indipendente per la produttività. Approvate anche una serie di osservazioni e proposte sul divario retributivo di genere. Nel corso dell’Assemblea del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, che si è svolta a Roma il 28 marzo 2019, alla presenza del presidente Tiziano Treu e del segretario generale Paolo Peluffo, sono stati approvati i testi di due proposte di legge riguardanti la predisposizione di un codice unico dei contratti collettivi nazionali di lavoro, con l’obiettivo di razionalizzare l’attività di archiviazione alla luce della cooperazione amministrativa tra l’INPS e l’istituzione del Comitato nazionale indipendente per la produttività. L’iniziativa legislativa portata avanti dal CNEL si propone di intervenire non soltanto sulle grandi riforme ma anche e soprattutto per migliorare la normativa esistente grazie al contributo delle parti sociali. “L’istituzione di un board nazionale sulla produttività, oltre a dare attuazione a una raccomandazione europea su cui l’Italia è da tempo inadempiente, sarebbe un fatto di particolare rilievo per la competitività del nostro Paese” ha commentato Treu. Nel corso dell’Assemblea sono stati approvate anche una serie di osservazioni e proposte sul divario retributivo di genere

Info sull'autore

Admin administrator

Lascia una risposta