Archivio degli autori Admin

DiAdmin

Statuto dell’EBITEN

Accordo sindacale

Ebiten
Logo Ebiten

In data 19 novembre 2009, presso la sede della CONF.S.A.L. a Roma in Via Trastevere, 60 tra Sistema Commercio e Impresa e le OO.SS. Confsal, Fesica Confsal e Confsal Fisals è stato sottoscritto l’ “ACCORDO INTERCONFEDERALE NAZIONALE PER LA COSTITUZIONE DI UN ORGANISMO BILATERALE DENOMINATO ENTE BILATERALE NAZIONALE DEL TERZIARIO, IN SIGLA EBITEN, E DEGLI EBITEN REGIONALI/PROVINCIALI COMPETENTI PER TERRITORIO” (Ex art. 2, comma 1, lett. h, D.lgs. 276/2003; art. 2, comma 1, lett. ee), D.lgs. 81/2008 s.m.i.; art. 51 comma 4 del D.lgs. 81/08 s.m.i.)

ACCORDO INTERCONFEDERALE EBITEN

Atto notarile e statuto

L’EBITEN, a seguito dell’Accordo Sindacale del 19 Novembre 2009, è stato costituito a Cremona (CR) in data 9 dicembre 2009 (repertorio n.1756; raccolta n.872) a rogito Notaio Dr. Francesco Scali

statuto EBITEN NAZIONALE



statuto EBITEN SICILIA



DiAdmin

CNEL – proposta di un codice unico dei CCNL

Ebiten
Logo Ebiten

Contrattazione collettiva nazionale di lavoro e cooperazione amministrativa con INPS e parti sociali: sono questi i punti fondamentali contenuti nelle proposte di legge approvate dallo CNEL e presentate dal presidente Tiziano Treu. Si propone, in particolare, la predisposizione di un codice unico dei CCNL, con l’obiettivo di razionalizzare l’attività di archiviazione e l’istituzione del Comitato nazionale indipendente per la produttività. Approvate anche una serie di osservazioni e proposte sul divario retributivo di genere. Nel corso dell’Assemblea del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, che si è svolta a Roma il 28 marzo 2019, alla presenza del presidente Tiziano Treu e del segretario generale Paolo Peluffo, sono stati approvati i testi di due proposte di legge riguardanti la predisposizione di un codice unico dei contratti collettivi nazionali di lavoro, con l’obiettivo di razionalizzare l’attività di archiviazione alla luce della cooperazione amministrativa tra l’INPS e l’istituzione del Comitato nazionale indipendente per la produttività. L’iniziativa legislativa portata avanti dal CNEL si propone di intervenire non soltanto sulle grandi riforme ma anche e soprattutto per migliorare la normativa esistente grazie al contributo delle parti sociali. “L’istituzione di un board nazionale sulla produttività, oltre a dare attuazione a una raccomandazione europea su cui l’Italia è da tempo inadempiente, sarebbe un fatto di particolare rilievo per la competitività del nostro Paese” ha commentato Treu. Nel corso dell’Assemblea sono stati approvate anche una serie di osservazioni e proposte sul divario retributivo di genere

DiAdmin

Chi siamo

EBITEN (Ente Bilaterale Nazionale) è un ente che ha natura giuridica di associazione non riconosciuta e svolge sia le funzioni previste dalle normative vigenti in capo agli enti bilaterali che quelle degli organismi paritetici in quanto costituito, ex art.51 comma 4 D.lgs.81/08 s.m.i., a mezzo di Accordo Interconfederale e successivamente con atto notarile nell’anno 2009.

E’ costituito in misura paritetica dalle organizzazioni nazionali dei lavoratori CONFSAL, FESICA-CONFSAL e CONFSAL-FISALS e dall’organizzazione nazionale dei datori di lavoro SISTEMA IMPRESA.

Cosa fa EBITEN

L’ Ente Bilaterale Nazionale aiuta le imprese a coordinare le attività in materia di occupazione, mercato del lavoro, formazione e qualificazione professionale supportandone la crescita. EBITEN fornisce numerosi servizi alle aziende aderenti, in particolare: formazione alle imprese (sia per il datore di lavoro sia per i lavoratori), servizi di welfare e sostegno al reddito, servizi reali in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e il servizio di RLST, il Responsabile dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale.

Come aderire a EBITEN

L’adesione all’EBITEN si formalizza applicando uno dei CCNL sottoscritti da Sistema Impresa con le OO.SS. Fesica Confsal, Confsal Fisals e Confsal (vedi http://www.ebiten.it/ccnl.html).

In base a quanto previsto dall’“Accordo Interconfederale per lo sviluppo delle relazioni sindacali e linee di indirizzo in materia di strumenti bilaterali”, siglato in data 28 maggio 2014, il contributo mensile dovuto dalle imprese e dai lavoratori dipendenti è stabilito nella misura dell’1% dell’ammontare della retribuzione lorda ed è così ripartito: 0,80% a carico del datore di lavoro e 0,20% a carico del lavoratore. Le imprese non aderenti al sistema della bilateralità dovranno corrispondere mensilmente a ciascun lavoratore un elemento retributivo aggiuntivo pari ad € 30,00 lordi (obbligatorietà della bilateralità).

Per i dettagli su come fare il versamento a EBITEN, si rimanda al sito EBITEN http://www.ebiten.it

Quali servizi offre EBITEN

L’EBITEN fornisce, direttamente o per il tramite di soggetti convenzionati, numerosi servizi alle aziende aderenti:

  • ASSISTENZA CONTRATTUALE
  • OSSERVATORIO
  • AREA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO
  • RLST
  • APPRENDISTATO
  • COLLABORAZIONE EX ART.37 D.LGS.81-08
  • CERTIFICAZIONE
  • ASSEVERAZIONE SISTEMI DI GESTIONE SICUREZZA (SGSL)
  • CONCILIAZIONE

Per maggiori dettagli, si rimanda al sito http://www.ebiten.it/servizi.html

DiAdmin

EBITEN SICILIA – Dott. Vito Campo eletto Presidente

Il Consiglio Direttivo dell’EBITEN Sicilia il 19 Marzo 2019 ha eletto il dott. Vito Campo a Presidente dell’EBITEN Sicilia in rappresentanza di Sistema Impresa e la dott.ssa Angela Palmeri a Vice Presidente in rappresentanza delle OO.SS dei lavoratori Confsal, Fesica Confsal e Confsal Fisals.
Il dott. Vito Campo: “Sono molto felice di questa nomina che non interpreterò in alcun modo a mero titolo autoreferenziale. Desideriamo, attraverso una maggiore consapevolezza della bilateralità, garantire servizi concreti ed efficaci alle imprese e ai lavoratori della Regione Sicilia”.

L’EBITEN Sicilia ha sede legale in Palermo e sede operativa in Trapani.

per maggiori dettagli www.ebiten.it/ebiten-regioni/